Arrampicata

Informazioni

  • medio/molto impegnativo
  • xx minuti

Descrizione

Rocca del Manco

Sono la struttura più occidentale, posta alla quota più bassa. La parete, di minor estensione rispetto alle altre strutture, resta al di sopra di un ripido canale roccioso, un po’ fastidioso da percorrere. L’esplorazione qui resta ad opera di M.Motto ( anni 90), con la tracciatura di 10 itinerari, da mediamente a molto impegnativi.

  • 1) CLIFFCLIBER L1:7a L2:7a+ L3:7a
  • 2) FUGA DI MEZZANOTTE L1:6b+ L2:6b L3:6b+
  • 3) PAP TEST L1:6a+ L2:6b+ L3:6b+ L4:6b+
  • 4) ANDAMENTO CREPUSCOLARE L1:6a+ L2:6b+ L3:6a L4:6c L5:6b
  • 5) SITE DE VOLS L1:6a L2:6c L3:6c+ L4:7a L5:7a+
  • 6) DOLCE PLASIL L1:7a L2:6c+ L3:7b L4:6b+ L5:5a L6:7a
  • 7) CHANSON POUR GERRY L1:7a L2:6c L3:6c L4:7a+ L5:6c+ L6:6a+
  • 8) LATINO AMERICANA L1:6a+ L2:6a L3:6b+ L4: 6c
  • 9) ACCELLERAZIONE ANTIGRAVITAZIONALE L1:6a+ L2:6a L3:6b+ L4: 6a
  • 10) ULTIMA SPIAGGIA L1:6a L2:6c L3:6b L4: 6a

Rocca Garba

è caratterizzata da un’ambiente molto “dolomitico”, con un ripido zoccolo d’accesso ed una parete più articolata, che conta 3 settori distinti. Presenta un tipo di calcare a tratti meno compatto delle altre strutture, con vie generalmente più adatte agli scalatori che prediligono la componente “ambiente” a quella dell’arrampicata pura.

  • 1) PICCOLA STORIA INUTILE L1:6c L2:6c+ L3:5c L4: 5c L5:5b
  • 2) MAGINE L1:6b L2:6a+ L3:6c+ L4:6b
  • 3) TENTATIVO L1:6B L2:6c L3:6b
  • 4) CENS L1:7a+ L2:7a+ L3:6c L4: 7a+ L5:7a+ L6:7b L7:6b
  • 5) CLASS L1:6a+ L2:6a+ L3:6a L4: 6b L5:6a L6:5c
  • 6) MESSAGGERI DELL’AVVENIRE L1:6a L2:6b L3:6c L4: 7a+ L5:6b L6:6b L7:6a
  • 7) NON CHIEDERE IL NOME L1:7c L2:7a L3:6c L4: 6b
  • 8) SUPERNALDO L1:6b L2:7a+ L3:7b+ L4: 7b L5:5c
  • 9) IL SOGNO DI BEPPE L1:7a L2:7a+ L3:7b L4: 6b+ L5:6a
  • 10) QUINTA SINFONIA L1:6a L2:6b L3:6b+ L4: 6b L5:5c
  • 11) AURORA NUCLEARE L1:6b+ L2:7b L3:6c L4:6c L5:6c
  • 12) CAVALCANDO LA LUNA L1:6a+ L2:6c+ L3:6c L4: 6b L5:5 L6:6a L7:4
  • 13) GIGI A PARIGI L1:6a+ L2:6c L3:6a L4: 6c
  • 14) LO SPEZIALE L1:6b L2:6b+ L3:6b L4: 6b+ L5:6a

Rocca dei Campanili

è la struttura centrale, con accesso più evidente e diretto dal rif. Mongioie. Il calcare su questa parete è sempre di ottima qualità, forse il migliore nelle alpi sud occidentali.

Il settore di sinistra, più ad ovest, dall’estremità sinistra della parete al grande camino centrale. Qui la parete è spesso appoggiata (meno verticale ) e più articolata.
Questo settore è stato tra i primi ad essere percorso da vie di arrampicata nell’epoca “pre-motto” ( fine anni 80 ) , per mano di E. Gallizio & C, con la tracciatura di numerosi itinerari , spesso non estremi, ma dalla chiodatura artigianale ed un pò “avventurosa”. Nel 2016 sei itinerari (bollino giallo) sono stati interamente richiodati (chiodatura ravvicinata).

  • 0) LA FAVOLA MIA L1:5a L2:4 L3:5c
  • 1) CANZONE DELL’ACQUA L1:5a L2:5c L3:5c L4: 5c
  • 2) ARIA L1:5b L2:6b
  • 3) PRIMA DURANTE E DOPO L1:4c L2:6b L3:4c
  • 4) MONONUCLEOTICA L1:5B L2:6b L3:6a+ L4: 5b L5:6a
  • 5) PATCHWORK L1:4 L2:5c L3:6a L4: 5a L5:6a+
  • 6) ALBA CELTICA L1:5b L2:6a+ L3:6a L4: 5a
  • 7) NEL SEGNO DI ZAC L1:6b+ L2:6c L3:6a+ L4: 6b+
  • 8) FUOCO ALLA BASE L1:6b L2:6c L3:6C L4: 6a L5:6a
  • 9) PELLEGRINAGGIO IN ORIENTE L1:6a L2:6b+ L3:6b L4: 6a L5:5b
  • 10) CAMINO L1:6a L2:5+ L3:5+ L4: 6a
  • 11) CHIARO DI LUNA L1:6a+ L2:6c L3:6b+ L4: 6a L5:5+
  • 12) PUKLI-MAO L1:6c L2:7a+ L3:6a+ L4 6b
  • 13) CI HAI PENSATO L1:6c+ L2:7a+ L3:6b+ L4:6a L5:6b+ L6:6b
  • 14) NN L1:6b+ L2:6c L3:6b+ L4:6a L5:5c L6:6a
  • 15) FINTO RAGNO L1:6b+ L2:7a L3:6b+ L4: 6a L5:6b L6:6a L7:6a+
  • 16) ZITTI E MOSCA L1:6b+ L2:6b+ L3:6c L4: 6a+ L5:6c(A0) L6:6b L7:6a+
  • 17) BAL DO SABRE L1:6c+ L2:6a+ L3:6b L4: 6a L5:6a L6:5c L7:5c
  • 18) CIRI L1:6c+ L2:6c L3:6b+ L4: 6b+ L5:6b L6:5c L7:5c

Il settore di destra, dal Camino all’estremità est della parete, con roccia più verticale e più compatta. Questa porzione di parete, eccezione fatta per la “Balena Bianca”, ha dovuto aspettare l’occhio ed il trapano di M.Motto , che negli anni 90 ha sistematicamente chiodato dal basso molte vie dalle linee dirette ed esigenti, per difficoltà tecnica e chiodatura. Qui le vie, (alcune veri capolavori) restano per lo più ad appannaggio di scalatori con un ottimo livello tecnico , con passaggi obbligatori spesso impegnativi, chiodatura di buona qualità, non pericolosa seppur distanziata.

  • 19) RUM DES ANTILLES L1:6c L2:7b L3:6b+ L4: 6a L5:6a L6:5c
  • 20) INSEGUENDO LA BALENA BIANCA L1:7a L2:7b L3:6b L4: 6a
  • 21) TI SALVERÒ CON LE MIE FIABE L1:6a L2:7b L3:7b+ L4: 6c L5:6a+ L6:5c
  • 22) TERESIN L1:6b+ L2:6b+L3:6b+ L4: 6c+ L5:6c
  • 23) LA NEBBIA AGLI IRTI COLLI L1:5b L2:6b+ L3:6b+ L4:7a L5:7a+ L6:7a
  • 24) GRAM L1:6b L2:7a+ L3:6c+ L4:7a L5:6c L6:5a
  • 25) NONNO SPRINT L1:6B L2:6c+ L3:7b L4: 6b+ L5:6c
  • 26) TRIAL L1:6a+ L2:6a+ L3:6a L4: 6a L5:6a
  • 27) DUE BOTTONI NEL POZZO L1:6c L2:7b L3:6b+ L4: 6a L5:6b
  • 28) AFA L1:6a+ L2:6b+ L3:6b+ L4: 6a L5:6b

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO

  • vanno rispettate la vegetazione, in ogni sua forma, e la fauna selvatica e domestica
  • le coltivazioni agricole e le zone di alpeggio non debbono essere manomesse o alterate
  • è fatto assoluto divieto di abbandono di qualsiasi tipo di rifiuto, anche organico. I rifiuti devono essere portati via con sé
  • è fatto divieto di accendere fuochi o pernottare in tutta l’area circostante la falesia.

NORME DI ARRAMPICATA

Gli arrampicatori delle pareti rocciose devono attenersi alle seguenti norme di comportamento:

  • lo stazionamento nell’area immediatanîente a ridosso della falesia è consentito solamente per il tempo necessario all’arrampicata e con il caschetto protettivo indossato
  • è vietato arrampicare la falesia senza corde di sicurezza
  • gli utilizzatori della palestra di roccia debbono essere a conoscenza delle tecniche di arrampicata
  • le attrezzature utilizzate per l’arrampicata debbono essere omologate e conformi alla normativa
  • i minorenni, i principianti e tutte le persone non esperte di arrampicata devono essere accompagnati da persone esperte, competenti nelle tecniche arrampicatorie
  • è vietato danneggiare o manomettere qualsiasi attrezzatura presente lin parete o alterare in qualsiasi modo la chiodatura esistente, sia togliendo che aggiungendo ulteriori ancoraggi
  • è vietato attrezzare nuovi itinerari
  • è vietato imbrattare le pareti con scritte e disegni di qualsiasi genere o deteriorare le pareti con prese scavate o artificiali
  • durante ogni salita è richiesto il controllo dello stato di affidabilità di ogni singolo infisso a di ogni protezione della parete. Eventuali danneggiamenti devono essere segnalati alla Commissione Tecnica o all’ Amministrazione comunale
  • Tutti i punti di rinvio debbono essere agganciati (solamente ai chiodi resinati) anche in arrampicata con corda dall’alto (top-rope e moulinette). Se alla sosta è presente un moschettone con sistema di chiusura, dopo aver inserito la corda per la calata, è fatto obbligo di attivare la chiusura stessa. Con la corda dall’alto (moulinette) in aggiunta al moschettone di sosta è obbligatorio assicurare ulterior- mente la corda (alla sosta) anche con un moschettone aggiuntivo a ghiera o un rinvio di sicurezza
  • per l’arrampicata si devono utilizzare esclusivamente corde dinamiche

Activity Video